Notizie Eurodesk

Notizie Eurodesk

Un'Unione dell'uguaglianza: strategia per i diritti delle persone con disabilità 2021-2030

Un'Unione dell'uguaglianza: strategia per i diritti delle persone con disabilità 2021-2030

La Commissione europea ha presentato un'ambiziosa strategia per i diritti delle persone con disabilità 2021-2030 al fine di garantire loro la piena partecipazione alla società su un piano di parità con gli altri, nell'UE e oltre, in linea con il trattato sul funzionamento dell'Unione europea e con la Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, che fissano l'uguaglianza e la non discriminazione quali pietre angolari delle politiche dell'UE.

Sebbene negli ultimi decenni siano stati compiuti progressi nell'accesso all'assistenza sanitaria, all'istruzione, all'occupazione, alle attività ricreative e alla partecipazione alla vita politica, permangono molti ostacoli. È giunto il momento di potenziare l'azione europea.

La nuova strategia si basa sulla precedente strategia europea sulla disabilità 2010-2020 e contribuisce all'attuazione del pilastro europeo dei diritti sociali, che funge da bussola per le politiche occupazionali e sociali in Europa e per il quale la Commissione adotterà un piano d'azione questa settimana.

La strategia decennale definisce le iniziative fondamentali incentrate sui tre temi principali: Diritti dell'UE; Vita indipendente e autonomia; Non discriminazione e pari opportunità.

È impossibile partecipare alla società su un piano di parità con gli altri quando il tuo ambiente – fisico o virtuale – non è accessibile. Grazie a un solido quadro giuridico dell’UE (ad esempio l’atto europeo sull’accessibilità, la direttiva sull’accessibilità del web e la normativa sui diritti dei passeggeri) l’accesso è migliorato, tuttavia molti ambiti non sono ancora contemplati dalle norme dell’UE e vi sono differenze nell’accessibilità degli edifici, degli spazi pubblici e di alcuni modi di trasporto.

Pertanto, nel 2022 la Commissione europea varerà il centro europeo di risorse “AccessibleEU” per creare una base di conoscenze con informazioni e buone pratiche sull’accessibilità in tutti i settori.

 

 

 

Potrebbe interessarti