Notizie Eurodesk Italy

Sostenere il volontariato per un futuro più sostenibile

21-12-2021
Sostenere il volontariato per un futuro più sostenibile

Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha invitato l'UE e gli Stati membri a sostenere in modo sistematico e ponderato il volontariato. In questo modo si riconoscerebbe il suo immenso impatto sullo sviluppo sociale dell'Europa e il suo ruolo cruciale nell'attuazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e nella promozione dell'inclusione sociale.

Nel suo parere d'iniziativa sul volontariato, adottato alla sessione plenaria di dicembre, il CESE ha proposto che l'UE dichiari il 2025 Anno europeo del volontariato, estenda i programmi e i finanziamenti dell'UE per il volontariato agli anziani e stabilisca un metodo a livello europeo per raccogliere dati sul volontariato che i paesi e le organizzazioni possano condividere.

In Europa, una persona su cinque fa volontariato ogni anno. Un recente sondaggio ha mostrato che il 25% dei giovani europei è coinvolto ogni anno in un'attività di volontariato organizzato ma tale percentuale varia notevolmente (tra il 10 % e il 42 %) da uno Stato membro all'altro. Ogni giorno, volontari di ogni età e provenienza donano il loro tempo ad attività per altre persone o per l'ambiente, rafforzando la società e un futuro sostenibile.

Secondo i dati disponibili, l'attività dei volontari ha un valore economico reale, pari in molti paesi a più del 2% del PIL.

Dall'ultimo Anno europeo del volontariato nel 2011, il volontariato ha cominciato a scomparire gradualmente dall'agenda europea. Nei documenti ufficiali esso è stato menzionato solo sporadicamente, in occasione dell'istituzione dei Volontari dell'Unione per l'aiuto umanitario e del Corpo europeo di solidarietà, e come tema prioritario del programma Europa per i cittadini. Il 5 dicembre, la Giornata internazionale del volontariato celebra questo lavoro socialmente importante in tutto il mondo.

Secondo il CESE, il contributo dei volontari, e il benessere e il senso di connessione che essi provano in cambio, meritano un riconoscimento più ampio. Un Anno europeo del volontariato nel 2025, come proposto dal CESE, aumenterebbe la consapevolezza del volontariato e dei suoi benefici in un momento in cui le comunità post-pandemiche avranno ancora bisogno di sostegno per riprendersi e riconnettersi. Soprattutto, questo evento renderebbe omaggio ai milioni di volontari europei e ne incoraggerebbe altri a unirsi a loro. Allo stesso tempo, sarebbe un'opportunità per i paesi di condividere il know-how e per l'UE di espandere, creare e informare i cittadini sui programmi per i volontari.

 

Potrebbe interessarti

L'11 luglio il Comitato economico e sociale europeo (CESE) ha tenuto

16-07-2024

Nel 2014, l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 15

15-07-2024

Avete tra i 15 e i 29 anni? La Commissione europea desidera conoscere

08-07-2024

Il terzo episodio della serie di podcast di European Schoolnet, in…

05-07-2024

Il Canada si unisce al gruppo sempre più numeroso di Paesi non

04-07-2024