Notizie Eurodesk

Notizie Eurodesk

Risposte politiche di protezione sociale e inclusione alla crisi della COVID-19

Risposte politiche di protezione sociale e inclusione alla crisi della COVID-19

Il piano d'azione del pilastro europeo dei diritti sociali (EPSR) pubblicato dalla Commissione il 4 marzo 2021 richiama l'attenzione sul significativo impatto della COVID-19 sui posti di lavoro e sui sistemi di welfare in tutta Europa.

Nella dichiarazione di Porto rilasciata l'8 maggio 2021, il Consiglio europeo riconosce tali sfide e sottolinea l'impegno dell'UE a continuare ad approfondire l'attuazione dell'EPSR a livello UE e nazionale, stabilendo tra le sue priorità chiave:
-la necessità di ridurre le disuguaglianze
-difendere salari equi
-combattere l'esclusione sociale e affrontare la povertà
-promuovere l'uguaglianza e l'equità
-sostenere i giovani e
-affrontare i rischi di esclusione per i gruppi sociali particolarmente vulnerabili

Questa relazione di sintesi, prodotta dalla Rete europea di politica sociale (ESPN), esamina le misure (sub)nazionali di protezione e inclusione sociale che i paesi europei hanno messo in atto per aiutare ad affrontare il disagio sociale e finanziario creato dalla pandemia e dalle politiche di blocco. Copre i 27 Stati membri dell'UE, i 7 paesi candidati e potenziali candidati, e il Regno Unito.
Il rapporto fornisce una descrizione e una valutazione delle principali misure attuate, una prima stima della spesa complessiva per le misure di crisi e un'analisi dell'impatto demografico, economico e sociale della pandemia nei 35 paesi coperti.

Rivela una reazione complessivamente rapida attraverso l'introduzione di misure (per lo più) temporanee - principalmente l'allentamento delle condizioni di ammissibilità, l'aumento dei livelli dei benefici e la creazione di nuovi schemi ad hoc di protezione sociale e del lavoro. Queste misure d'emergenza hanno aiutato ad evitare una massiccia crisi sociale e alcune sarebbero sembrate impossibili un anno prima. Tuttavia, hanno anche evidenziato le debolezze e le lacune delle politiche di protezione sociale e di inclusione esistenti, e l'urgente necessità di affrontarle.

In tal senso, il rapporto propone una serie di azioni specifiche che potrebbero essere utilmente considerate a livello nazionale e/o comunitario.

 

 

 

Potrebbe interessarti