Notizie Eurodesk

Notizie Eurodesk

Relazione tecnica sulla vaccinazione degli adolescenti contro la COVID-19

Relazione tecnica sulla vaccinazione degli adolescenti contro la COVID-19

La settimana scorsa il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) ha adottato una relazione tecnica sulla vaccinazione degli adolescenti contro la COVID-19, che fornisce una serie di elementi chiave di cui tenere conto nel valutare la vaccinazione di tale fascia di popolazione.

La relazione sottolinea che tale vaccinazione dovrebbe essere considerata nel più ampio contesto della strategia di vaccinazione contro la COVID-19 per l'intera popolazione, compresi i suoi obiettivi generali, lo stato di attuazione e le sue priorità. Secondo la relazione, la vaccinazione degli adolescenti ad alto rischio di contrarre una forma grave di COVID-19 dovrebbe essere considerata una priorità, come nel caso di altre fasce di età. Poiché la definizione e l'attuazione delle strategie di vaccinazione sono di competenza nazionale, la relazione fornisce agli Stati membri che intendono aprire la vaccinazione agli adolescenti considerazioni di sanità pubblica a sostegno delle decisioni sulla somministrazione di vaccini contro la COVID-19 a questo segmento della popolazione.

La relazione fa seguito al parere positivo dell'Agenzia europea per i medicinali (EMA) sull'uso dei vaccini BioNTech-Pfizer per i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 15 anni e all'adozione da parte della Commissione di un'autorizzazione all'immissione in commercio condizionata modificata, che riflette il parere positivo dell'EMA. Qualora decidano di farlo, gli Stati membri possono pertanto ora iniziare a usare il vaccino per i giovani tra i 12 e i 15 anni.

 

Potrebbe interessarti