Notizie Eurodesk

Notizie Eurodesk

Rapporto ONU: “Lavorare da casa. Dall’invisibilità al lavoro dignitoso”

Rapporto ONU: “Lavorare da casa. Dall’invisibilità al lavoro dignitoso”

Il numero di coloro che lavorano da casa è aumentato notevolmente a causa della diffusione della pandemia di COVID-19. Questi lavoratori necessitano di maggiore protezione, afferma l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) in un nuovo rapport Working from home. From invisibility to decent work (“Lavorare da casa. Dall’invisibilità al lavoro dignitoso”), che evidenzia che coloro che lavorano da casa non hanno lo stesso livello di protezione sociale degli altri lavoratori.

La crescita del lavoro da casa è destinata a continuare nei prossimi anni, evidenzia il rapporto, rendendo ancora più urgente la necessità di affrontare i problemi che coloro che lavorano da casa e i loro datori di lavoro devono affrontare.

Spesso il lavoro da casa è scarsamente regolamentato e il rispetto delle leggi vigenti continua a rappresentare una sfida. In molti casi, i lavoratori che lavorano da casa sono classificati come lavoratori autonomi e quindi esclusi dall’ambito di applicazione della legislazione sul lavoro.

Il rapporto contiene raccomandazioni concrete per rendere il lavoro da casa più visibile e quindi maggiormente tutelato.

 

Potrebbe interessarti