Notizie Eurodesk

Notizie Eurodesk

Novità sul programma Erasmus+

Novità sul programma Erasmus+

Il programma Erasmus+ si apre oltre i confini europei: dal 2015 studenti e docenti universitari europei potranno realizzare un periodo di studio o docenza nei cinque continenti. Allo stesso tempo, le università in Europa apriranno le porte alla mobilità e alla cooperazione con Paesi dal resto mondo.  Per lanciare le nuove opportunità, l’Agenzia Erasmus+ Indire ha organizzato il 15 e 16 gennaio a Milano una due giorni su “ERASMUS+ 2015 a cui hanno partecipato rappresentanti della Commissione europea, l’Agenzia Esecutiva per l’Istruzione, l’Audiovisivo e la Cultura EACEA, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca,  oltre a 150 rappresentanti da università italiane e internazionali. In concreto, l’Italia disporrà di un budget extra di 12 milioni di euro a sostegno di nuove opportunità per studenti universitari (compreso il settore AFAM – Alta Formazione Musicale ed Artistica, Scuole Superiori per Mediatori Linguistici), docenti e personale accademico, di realizzare un'esperienza di studio, stage, e/o docenza o formazione in un paese partner. I fondi sono destinati a coprire sia le mobilità in uscita dall’Italia che quelle in entrata dal resto del mondo. Sarà anche possibile conseguire titoli di master congiunti Erasmus Mundus, tramite programmi di studio internazionali integrati di alto livello organizzati da consorzi di istituti d'istruzione superiore.  Tale opportunità prevede anche l’erogazione di una quota di borse di studio utili a consentire un percorso di eccellenza ai migliori studenti in tutto il mondo. Inoltre, si potranno realizzare anche progetti di cooperazione tra istituti d'istruzione superiore (IIS) di paesi aderenti al programma e paesi partner.

 

Potrebbe interessarti