Notizie Eurodesk

Notizie Eurodesk

L'UE chiede di porre fine alla violenza contro le donne

L'UE chiede di porre fine alla violenza contro le donne

Ogni anno, il 25 novembre, l'UE celebra la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne per rinnovare il suo impegno a sradicare la violenza contro le donne e le ragazze nell'UE e al di fuori di essa, e invitare ad agire per essere solidali con le vittime e i sopravvissuti.

In Europa più di 3.000 donne vengono uccise ogni anno dal partner o da membri della famiglia, e un numero sempre maggiore di donne subisce violenze e molestie. La violenza contro le donne e le ragazze è una minaccia per metà dell'umanità, online e offline. Colpisce tutte le donne e assume molte forme, tra cui la violenza fisica, sessuale o psico-logica, nonché l'abuso e lo sfruttamento economico. 

- Una donna su tre, sia nell'UE che nel resto del mondo, ha subito violenza fisica o sessuale almeno una volta nella vita.
- Almeno due donne alla settimana vengono uccise nell'UE da un partner o da un familiare.
- Il 32% degli autori di molestie sessuali nell'UE proviene dal contesto lavorativo.

L'UE protegge donne e bambini dalla violenza domestica e di genere attraverso leggi, misure pratiche e sostegno finanziario. Nel 2022, la Commissione ha adottato una proposta per la prima legge a livello europeo per combattere la violenza contro le donne e la violenza domestica. La proposta mira a garantire che le forme più gravi di violenza contro le donne siano considerate reato in tutta l'UE, come lo stupro, la mutilazione genitale femminile e la violenza informatica di genere, tra cui il cyber-stalking e la condivisione non consensuale di immagini intime. L'adesione dell'UE alla Convenzione di Istanbul nel 2023 è un'altra pietra miliare fondamentale per sradicare la violenza contro le donne.

E’ possibile vedere qui le azioni di contrasto alla violenza di genere, ricerche, campagne e statistiche sulla violenza di genere realizzate dall’UE.

 

Potrebbe interessarti