Notizie Eurodesk

Notizie Eurodesk

L’UE al G20: uniti per affrontare le principali sfide economiche e pandemiche globali

L’UE al G20: uniti per affrontare le principali sfide economiche e pandemiche globali

Il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, hanno rappresentato l'UE al 15° vertice dei leader del G20 ospitato dall'Arabia Saudita il 21-22 novembre 2020.

I leader del G20 si sono incontrati in forma virtuale per affrontare il modo in cui affrontare insieme la pandemia COVID-19 in corso, finanziare lo sviluppo e il dispiegamento di un vaccino e continuare a sostenere i cittadini e le imprese che lottano per affrontare le conseguenze della pandemia. Hanno anche discusso una serie di altre questioni globali cruciali come la ripresa economica, la riforma dell'OMC, la tassazione dell'economia digitale e come sostenere i paesi a basso reddito.

Dopo i due giorni del vertice, i leader hanno adottato la Dichiarazione di Riyadh del G20 per affrontare le sfide globali comuni.

Su COVID-19, l'UE ha sostenuto una soluzione multilaterale alla pandemia di coronavirus. I leader dell'UE hanno invitato il G20 a sostenere e ad approfondire l'impegno a combattere la crisi COVID-19, in particolare garantendo l'accesso equo e a prezzi accessibili a tutti i cittadini ai prodotti diagnostici, alle terapie e ai vaccini. L'iniziativa "Access to COVID-19 Tools Accelerator" (ACT-A) e la sua struttura COVAX sono gli strumenti principali per farlo.

Per quanto riguarda il cambiamento climatico, il vertice ha concordato un paragrafo unificato nella Dichiarazione di Riyadh del G20, dopo tre vertici consecutivi del G20 in cui non è stato possibile raggiungere tale consenso. I leader dell'UE hanno esortato tutti i membri del G20 a lavorare per la piena ed effettiva attuazione dell'accordo di Parigi. L'UE ha anche promosso una ripresa basata su una crescita verde, inclusiva, sostenibile, resiliente e digitale in linea con l'Agenda 2030 e i suoi obiettivi di sviluppo sostenibile.

Per quanto riguarda la riduzione del debito per i Paesi più fragili, i leader hanno riconfermato il loro sostegno attraverso l'Iniziativa di sospensione del servizio del debito del G20 che fornirà la riduzione del debito e risorse gratuite per combattere la pandemia. Si sono impegnati ad attuare la Debt Service Suspension Initiative (DSSI), compresa la sua estensione fino al giugno 2021. I leader dell'UE hanno sottolineato che potrebbero essere necessari ulteriori passi avanti e il Vertice ha approvato un quadro multilaterale comune per ulteriori trattamenti del debito.

Per quanto riguarda il commercio e la tassazione dell'economia digitale, i leader hanno ricordato il loro sostegno al processo di riforma dell'OMC in vista della 12a Conferenza ministeriale dell'OMC e hanno riconosciuto il contributo dell'Iniziativa di Riyadh sul futuro dell'OMC. Hanno inoltre convenuto di sforzarsi di trovare una soluzione consensuale per un sistema fiscale internazionale equo, sostenibile e moderno a livello globale entro la metà del 2021, basato sul lavoro in corso dell'OCSE.

 

Potrebbe interessarti