Notizie Eurodesk

Notizie Eurodesk

Borse di studio per i primi 2 “dottorati nazionali” su intelligenza artificiale e sostenibilità

Borse di studio per i primi 2 “dottorati nazionali” su intelligenza artificiale e sostenibilità

Sono aperti i bandi per i primi due programmi di dottorato nazionale accreditati dal Ministero dell’Università e della Ricerca su “Intelligenza Artificiale” e “Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico”.

Entrambi i dottorati sono finanziati al 50% dal ministero e al 50% dalle università e dagli enti di ricerca partecipanti.

Il dottorato nazionale in “Intelligenza Artificiale” (www.phd-ai.it), coordinato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’Università di Pisa e che coinvolge altre 56 università e 3 enti pubblici di ricerca, parte con un finanziamento di oltre 15 milioni di euro, consentendo di offrire al primo ciclo 170 borse: uno dei programmi di dottorato sull’intelligenza artificiale più grandi e ambiziosi a livello mondiale. A dimostrazione del ruolo trasformativo dell’Intelligenza Artificiale sull’economia e sulla società, questo dottorato sarà suddiviso in 5 aree di specializzazione, ciascuna coordinata da un’università capofila: Salute (Campus Bio-Medico di Roma), Industria 4.0 (Politecnico di Torino), Agricoltura e Ambiente (Università Federico II di Napoli), Sicurezza (Sapienza Università di Roma) e Società (Università di Pisa).

Il dottorato nazionale in “Sviluppo Sostenibile e Cambiamento Climatico” (www.iusspavia.it/phd-sdc) coordinato dalla Scuola IUSS di Pavia e con il coinvolgimento di altri 30 atenei e il contributo di ulteriori 6 enti pubblici di ricerca, ha ottenuto un finanziamento di oltre 8 milioni di euro con la possibilità di offrire 105 borse di dottorato solo per il primo ciclo, ed è il primo in Italia e in Europa sui temi della sostenibilità e del cambiamento climatico fondato su una rete a scala nazionale e su un approccio multi- trans- e inter-disciplinare.

Scadenza per l’invio delle candidature: 23 luglio 2021.

 

Potrebbe interessarti