Rapporto italiano di referenziazione delle qualificazioni a EQF

Rapporto italiano di referenziazione delle qualificazioni a EQF

Consultazione pubblica

Il Quadro europeo delle qualificazioni per l’apprendimento permanente (EQF, European Qualifications Framework) istituito con la Raccomandazione del 2008 ed aggiornata nel 2017, è il quadro di riferimento comunitario per la trasparenza e la comparabilità delle qualificazioni negli Stati membri dell’UE e negli altri Stati aderenti.
L’Italia ha aderito alla Raccomandazione EQF fin dall’inizio e, nel 2013, ha adottato il Primo Rapporto italiano di referenziazione delle qualificazioni al Quadro europeo EQF.

Attualmente l'Italia si trova nella seconda fase del processo di attuazione della Raccomandazione EQF, consistente in un profondo e complesso lavoro di cooperazione interistituzionale che, nel 2018, ha portato anche in Italia, al pari degli altri Paesi, all'istituzione del Quadro nazionale delle qualificazioni (QNQ), dispositivo unico per la referenziazione delle qualificazioni italiane all'EQF e per la descrizione e la classificazione di tutte le qualificazioni rilasciate dal Sistema nazionale di certificazione delle competenze.
L’introduzione di tali elementi innovativi ha portato alla stesura, da parte del Punto nazionale di coordinamento dell’EQF (PCN EQF) istituito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali presso l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive per il Lavoro (ANPAL), alla redazione di un nuovo Rapporto di referenziazione delle qualificazioni italiane al Quadro europeo EQF, (collegamento ipertestuale al rapporto) che aggiorna e sostituisce il precedente.

Al fine di valutare la capacità del nuovo Rapporto di referenziazione di rappresentare, a livello nazionale ed europeo, il sistema italiano delle qualificazioni, il PCN EQF, nell’ambito del Progetto congiunto "Italian Cooperation 4 Transparency of Skills & Mobility" dei Punti di Coordinamento Nazionali EQF, Euroguidance ed Europass collocati presso ANPAL, ha predisposto, in collaborazione con il partner Eurodesk Italy, la realizzazione di una consultazione pubblica online (link alla fine della pagina) basata su un questionario della durata di circa 10 minuti strutturato in 5 sezioni:
a) Anagrafica
b) Conoscenza ed utilizzo dei Quadri delle Qualificazioni 
c) Completezza e chiarezza delle informazioni contenute nel Rapporto italiano di referenziazione al Quadro Europeo – EQF
d) Utilità del nuovo Rapporto e utilizzo del QNQ
e) Follow up

La consultazione si rivolge in primis a tutti gli enti pubblici nazionali che a vario titolo operano nel sistema dell’offerta di istruzione e formazione e dell’offerta di apprendimento permanente, ma anche ad enti privati, organizzazioni datoriali e sindacali, organizzazioni non governative, consulenti ed esperti, insegnanti, discenti e lavoratori, datori di lavoro, e più in generale alla comunità scientifica.
La consultazione pubblica sarà attiva dal 30 ottobre 2020 al 31 dicembre 2020.

La consultazione è stata predisposta tenendo conto delle Linee Guida sulla consultazione pubblica in Italia a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, del 9 marzo 2017.

Per gli enti pubblici che lo desiderano il PCN EQF organizza sessioni di presentazione e condivisione del Rapporto al fine di chiarire ed approfondire le tematiche oggetto della consultazione.
I risultati della consultazione saranno tenuti in debita considerazione, anche se non vincolanti, ai fini della stesura finale del nuovo Rapporto e saranno pubblicati all’interno dello stesso in forma aggregata e tale da non consentire in alcun modo l’identificazione del rispondente. In un volume separato, contenente le appendici dei risultati della consultazione nazionale e di quella internazionale, saranno invece pubblicate in forma estesa tutte le risposte e i commenti pervenuti. Pertanto sarà possibile scegliere se si preferisce la pubblicazione in forma anonima (solo ruolo e settore di appartenenza) oppure la pubblicazione in forma pubblica comprensiva dei dati identificativi (nome, cognome, organizzazione o ente di appartenenza).

Al fine di garantire la massima accessibilità ed inclusività nonché una partecipazione omogenea di tutte le parti interessate si prega di dare massima diffusione e condivisione della consultazione tramite tutti i canali disponibili.

CONDIVIDI CON:
•     E-mail
•     WhatsApp
•     Facebook
•     LinkedIn
•     Stampa
•     Twitter
•     Skype

Per qualsiasi informazione riguardante la consultazione pubblica si prega di contattare il PCN EQF al seguente indirizzo email:
eqf_italia@anpal.gov.it

La cooperazione tra Anpal ed Eurodesk Italy